lunedì 3 febbraio 2014

Purificare con il respiro

Prima ancora di progettare la giornata, prima ancora di credere di possedere il dono di educare il tempo e il controllo dello spazio è necessario prendere coscienza del proprio corpo ed iniziare una delle prime pratiche di purificazione.
Ed una delle prime pratiche a cui ogni Guerriero dovrebbe sottoporsi è l'esercizio della respirazione.

Esso richiede un piccolo sacro spazio, ancora lontano dai rumori e dalle tempeste dei pensieri che affolleranno i quotidiani passi mentali.

Il Bushi si concentra nel suo angolo meditativo. Un rituale che abbraccia ogni mattina, poco dopo essersi destato.
Raccoglie la sua postura, senza forzarla, senza esagerare, egli si predispone.
Dopo alcuni profondi respiri egli attiva una tecnica patrimonio della cultura e della tradizione yogica.

Il ristagno del malsano ossigeno viene espulso mentre il nuovo ossigeno donerà chiarezza e leggerezza per affrontare il ciclo giornaliero.

La pioggia è ancora insistente, ma egli schiarisce la visuale con i suoi poderosi colpi di addome.

Approfondimento: